Usate iPhone in bicicletta? Ecco cosa si rischia

Ormai lo smartphone è il nostro compagno di viaggio preferito, e sono sempre di più quelli che lo portano con sé anche in bicicletta – per via delle mappe, certo, e poi perché, diciamocelo, è sempre più dura farne a meno..

Ma lo smartphone in bicicletta può anche essere pericoloso, e non solo per i professionisti – che rischiano di essere squalificati se ne usano uno in corsa, come qualcuno avrebbe voluto accadesse a Chris Froome all’ultimo Tour de France per via di questa foto.

froome smartphone squalifica

Uno smartphone tenuto in tasca può anche creare delle gravi conseguenze in caso di caduta, come è successo a Gareth Clear.

Se non lo conosci, tranquillo: è un comune cicloamatore australiano, uno di quelli che usano la bici per muoversi in città e – appunto – non si separano mai dallo smartphone.

Così ha fatto anche qualche giorno fa, quando è caduto. Appena finito a terra ha cominciato ad avvertire del bruciore a una gamba, e a vedere del fumo uscirgli dalle tasche dei pantaloni.

La colpa? Del suo iPhone, probabilmente un 6, che teneva in tasca ed è andato letteralmente esploso al momento dell’impatto con l’asfalto.

Ho visto una fuoriuscita nera lungo tutta la gamba e sentito odore di forforo

ha raccontato Gareth, che ora è in ospedale per sottoporsi a un intervento chirurgico necessario per guarire le ustioni di terzo grado che ha riportato nella sfortunata situazione.

L’associazione dei consumatori australiana ha messo in guardia chi, per abitudine, fa attività fisica con lo smartphone in tasca: le batterie al litio sono fragili e in caso di impatto possono esplodere, ha spiegato.

Apple ha contattato il ragazzo per approfondire l’accaduto, pare, ma se la notizia fosse confermata non sarebbe una bella immagine per la casa di Cupertino.

Per noi, invece, fino alla smentita vale il consiglio di non mettere il telefonino in tasca quando si pedala; in fondo siamo sopravvissuti per anni vivendo in questo modo..

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.