vincenzo nibali giro 2016

Ciclomercato 2018 Bahrain-Merida, 4 colpi per la “guardia reale” di Nibali

Il ciclomercato 2018 è già in fermento, e tra i team più attivi c’è la Bahrain-Merida di Vincenzo Nibali.

Al Giro d’Italia numero 100 il messinese ha avuto la conferma di quello che tanti già sussurravano: una squadra non in grado di supportarlo nei momenti chiave.

Ai tempi della Astana, invece, lo Squalo poteva contare – al netto di bisticci con lo staff, tutt’altro che infrequenti – su gregari molto forti in grado di andare in fuga, stargli accanto in salita e fare il ritmo, eccetera.

D’altra parte la Bahrain-Merida è stata costruita da zero e in tempi molto stretti, quindi era da preventivare che non si potessero fare miracoli..

Per il 2018, però, c’è un mucchio di tempo e cominciare già oggi a impostare le strategie è la strada giusta per arrivarci preparati.

Ecco allora che la Bahrain-Merida sta lavorando non a uno ma ben a quattro colpi:

  1. Mikel Landa (Sky): già compagno di squadra di Nibali, ai tempi della Astana si rivelò come ottimo scalatore nel 2015 e cambiò casacca per provare a correre il Giro da capitano; gli è andata male due volte, anche se quest’anno ha vinto la maglia azzurra dei GPM rilanciandosi alla grande. Sky sembra però intenzionata a puntare su altri per i Grandi Giri, da qui il “via libera” a parlare con altri team
  2. Davide Formolo (Cannondale): giovane, può essere per Nibali quello che Nibali è stato per Ivan Basso, ossia un giovane scudiero e un’alternativa per la classifica generale. Insomma, uno pronto a imparare osservando il grande campione da vicino per poi prenderne l’eredità.
  3. Damiano Caruso (BMC): in Svizzera non si sta trovando come sperava, ma al di là di questo è un siciliano (come Nibali) e scalatore che può fare comodo come spalla, anche nelle corse di un giorno
  4. Gorka Izagirre (Movistar): quella con il fido gregario di Valverde è una trattativa abortita dello scorso inverno; ma non per questo è stata accantonata..

Con quattro compagni così portati in dote dal ciclomercato 2018, Nibali potrebbe ancora tornare a competere per i Grandi Giri, Tour de France incluso: sei d’accordo anche tu?

One comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.