sant'anna di vinadio santuario

Giro d’Italia 2018, a Cuneo e provincia c’è ottimismo: “arriverà” [AGGIORNATO]

***AGGIORNAMENTO del 26 luglio 2017***

L’incontro tra sponsor e istituzioni della Provincia di Cuneo e RCS Sport, che organizza il Giro d’Italia, è andato a buon fine: nel 2018 è sempre più probabile che la Corsa Rosa si disputi anche nella “Provincia Granda” (quella di Cuneo, infatti, è la più estesa d’Italia), con un arrivo di tappa e una partenza nella terza settimana di corsa.

I dettagli non sono ancora trapelati, ma nel caso vi aggiorneremo tempestivamente, ma questa indiscrezione suona quasi come una conferma indiretta del fatto che ci sarà anche lo Zoncolan e sarà al termine della seconda settimana: da lì il Giro dovrebbe virare verso Ovest, dove tra cuneese e Montgenèvre si deciderà la corsa, prima della passerella finale che – sembra sempre più probabile – sarà ospitata da Roma.

***ARTICOLO ORIGINALE***

Prosegue l’attività di definizione del percorso del Giro d’Italia 2018, e martedì 25 luglio c’è una tappa importante per gli amici di Cuneo e provincia.

Quel giorno, infatti, i rappresentanti istituzionali del cuneese, supportati anche dalla Regione Piemonte, avranno un incontro – in quel di Rho – con i rappresentanti di RCS Sport per una risposta in merito.

I rumors raccolti da TargatoCN propendono per un “sì”, ma sul piatto ci sono diverse soluzioni e non è detto che la tappa cuneese del Giro d’Italia 2018, se si farà, sarà una tappa di montagna.

Certo, il ricordo dell’impresa di Vincenzo Nibali a Sant’Anna di Vinadio nel 2015

e quelle strade tanto spettacolari quanto impegnative ben si prestano al disegno di una frazione spettacolare. Presto ne sapremo di più.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.