Le tappe del Giro d’Italia 2018 in anteprima? Eccole qui! [AGGIORNATO]

La presentazione ufficiale del Giro d’Italia 2018 è in programma “solo” mercoledì 29 novembre, ossia quando ormai i big hanno avuto modo di analizzare ben benino il Tour (scoperto più di un mese prima) e decidere se “stacce” o meno.

Ultimo aggiornamento il 30 novembre 2017

Per fortuna, però, gli spoiler sull’edizione 101 della Corsa Rosa non mancano: qualcuno è arrivato da RCS Sport * stessa (* la società che organizza la corsa), qualcun altro dalle amministrazioni locali che saranno coinvolte e dai politici che da una parte si sono trovati chiamati ad approvare spese per la sistemazione delle strade, dall’altra in alcuni casi non vedevano l’ora di appuntarsi al petto la stelletta di questo prestigioso risultato conseguito (non senza esborso).

Morale? A oggi abbiamo un quadro già abbastanza definito di come sarà il Giro d’Italia 2018: ecco le tappe che già conosciamo, in attesa di scoprirle nella versione “ufficiale” e definitiva.

* con l’asterisco le correzioni agli errori

1. venerdì 4 maggio 2018: Gerusalemme-Gerusalemme (10,1 km, cronometro individuale) il Giro d’Italia scatta da Israele, primo Grande Giro nella Storia a partire da fuori Europa. Lo Stato ebraico celebra così i 70 anni dalla sua fondazione, mentre la gara comincia a caratterizzarsi come “Giro della Pace” con l’omaggio alla memoria di Gino Bartali nel Giardino dei Giusti

2. sabato 5 maggio 2018: Haifa-Tel Aviv (167 km) sarà per velocisti

3. domenica 6 maggio 2018: Be’er Sheva-Eilat (226 km) si pedala nel deserto, il vento potrebbe sparigliare i piani di qualcuno: tappa da non sottovalutare..

lunedì 7 maggio 2018: riposo e trasferimento in Sicilia

4. martedì 8 maggio 2018: Catania-Caltagirone con un traguardo inedito che si preannuncia spettacolare

5. mercoledì 9 maggio 2018: Agrigento-Santa Ninfa è la famosa tappa del Belice, a 50 anni dal terremoto che devastò la regione

6. giovedì 10 maggio 2018: Caltanissetta-Etna (osservatorio) si torna sul vulcano, ma stavolta con un traguardo inedito e particolarmente impegnativo

7. venerdì 11 maggio 2018: si arriva a Praia a Mare

* si parte da Pizzo Calabro, e da Pizzo Calabro a Praia a Mare sono 156 km

8. sabato 12 maggio 2018: arrivo (in salita) a Praia a Mare-Montevergine di Mercogliano (210 km)

9. domenica 13 maggio 2018: arrivo (in salita) a Pesco Sannita-Campo Imperatore

lunedì 14 maggio 2018 riposo

10. martedì 15 maggio 2018: Farindola-Gualdo Tadino tappa mossa con arrivo (in pianura) in centro città: si presta per le imboscate

* in realtà si parte da Penne

11. mercoledì 16 maggio 2018: arrivo ad Assisi (che ha già stanziato 50mila € per il disturbo)

* eh no, si parte da Assisi: Assisi-Osimo, 156 km

12. giovedì 17 maggio 2018: Filottrano-Imola dal paese del compianto Michele Scarponi alla cittadina di Vittorio Adorni nel cinquantesimo del suo trionfo rosa, con traguardo in autodromo

* la partenza sarà a Osimo

13. venerdì 18 maggio 2018: Ferrara-Nervesa della Battaglia un omaggio alla memoria della Grande Guerra

14. sabato 19 maggio 2018: Tolmezzo-Sappada tappa di montagna e di memoria, attraverso alcuni dei luoghi più significativi della Prima Guerra Mondiale

15. domenica 20 maggio 2018: San Vito al Tagliamento-Monte Zoncolan che altro dire? Ah sì, ecco il versante da cui sarà approcciato il “Gigante”

* le tappe 14 e 15 le abbiamo indovinate, ma l’ordine sarà inverso 🙁

lunedì 21 maggio 2018: riposo

16. martedì 22 maggio 2018: Trento-Rovereto (cronometro individuale) una cronometro dopo un giorno di riposo è un’idea davvero sfiziosa. Si arriva alla Campana della Pace, a conferma delle suggestioni legate ai 100 anni dalla conclusione della Prima Guerra Mondiale

17. mercoledì 23 maggio 2018: Rovereto-Monza tappa per velocisti; con arrivo in autodromo?

* indiscrezioni sbagliate: ci sarà la Riva del Garda-Iseo

18. giovedì 24 maggio 2018: Milano-Prato Nevoso (214 km) la città che ha visto spesso decidersi il Giro stavolta viene trattata alla stregua di uno sparring partner, con una partenza a metà settimana che più che creare qualche difficoltà al traffico non potrà fare nel cuore degli appassionati. L’arrivo, invece, si preannuncia davvero interessante..

* non si parte da Milano ma da Abbiategrasso, che però è quasi la stessa cosa

19. venerdì 25 maggio 2018: Venaria Reale-Jafferau un altro “tappone” che gli uomini di classifica si devono segnare con un cerchiolino rosso.

20. sabato 26 maggio 2018: Saluzzo-Cervinia (220 km) salite inedite lungo il percorso e un arrivo impegnativo ma non improbo: ecco la tappa che deciderà il vincitore della maglia rosa

* la partenza sarà a Susa

21. domenica 27 maggio 2018: Roma non si sa ancora da dove si partirà ma è certo l’arrivo nella Capitale, con la suggestione di un traguardo finale a Piazza San Pietro. Se poi sarà cronometro, tappa in linea o chissà che altro è tutto da vedere, resta uno dei segreti meglio custoditi di questa edizione che spoiler dopo spoiler è venuta fuori praticamente tutta prima della presentazione ufficiale

* sarà un circuito cittadino, Roma-Roma (118 km)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.