Ciclomercato 2020: gli affari ufficiali LIVE

Come ogni anno il 1° di agosto segna l’apertura ufficiale del ciclomercato per la stagione successiva.

In realtà le trattative si possono portare – più o meno segretamente – avanti già nei mesi precedenti; se anche degli accordi si chiudono, è però necessario aspettare il 1° di agosto per togliere il coperchio al pentolone e vedere quanta zuppa stava bollendo sotto.

In chiave 2020 sono tanti i cambi di casacca. Il merito di questa situazione (o la “colpa”, a seconda dei punti di vista) sta nell’effetto-domino che si genera spesso quando a vestire una nuova maglia sono i big, e l’anno prossimo capiterà a tanti.

A seguire pubblico un riassunto, che terrò aggiornato, delle notizie più clamorose (con un occhio di riguardo per i ciclisti italiani 🇮🇹 ):

  • Vincenzo Nibali passa dalla Bahrain-Merida alla Trek-Segafredo per puntare alle Olimpiadi di Tokyo 2020 e al Mondiale di Martigny (se ci sarà ancora benzina). Con lui anche il fratello Antonio
  • As a consequence, come direbbero gli inglesi, Mikel Landa approda alla Bahrain-Merida (dalla Movistar): lo scalatore spagnolo sarà il nuovo capitano della formazione dello Sceicco per le gare a tappe
  • Tom Dumoulin rompe con la Sunweb – dopo un matrimonio di 8 anni e la vittoria al Giro 2017 – e va a rinforzare la Jumbo-Visma; per lui un contratto da 3 milioni/anno fino al 2022. Gli amanti della dietrologia possono vedere non tanto nel suo ritiro al Giro (caduta), ma nel recupero difficilissimo dal trauma contusivo al ginocchio (ghiaia rimasta dentro la ferita. Ghiaia? :O ), una ripicca della sua formazione una volta scoperto il desiderio del suo uomo di punta per cambiare aria
  • Matteo Trentin va a rinforzare la pattuglia dei cacciatori di Classiche del CCC Team (contratto biennale)
  • Elia Viviani passa dalla Deceuninck – Quick Step alla Cofidis, con un contratto molto più ricco (per ammissione del suo stesso – ormai – ex team manager); con lui “l’apripista” delle volate, Fabio Sabatini
  • anche Davide Martinelli lascia la Deceuninck – Quick Step: va in Astana con un contratto di un solo anno (e molto da dimostrare)
  • stesso percorso per Davide Ballerini. Per lui un biennale
  • Dopo un ottimo Tour de France, il giovane spagnolo Enric Mas (1995) va alla Movistar (dalla Deceuninck – Quick Step)
  • Andrea Vendrame dalla Androni-Sidermec alla Ag2r La Mondiale
  • (l’eterno incompiuto?) Ilnur Zakarin dalla Katusha alla CCC con un biennale
  • Davide Formolo, campione italiano in carica, porta la sua maglia tricolore dalla Bora-Hansgrohe alla UAE Emirates
  • Max Richeze dalla Deceuninck – Quick Step alla UAE Emirates
  • Dario Cataldo saluta la Astana per accasarsi alla Movistar: due anni di contratto per lui
  • sarà Movistar anche per Davide Villella; anche lui arriva dalla Astana
  • Mattia Cattaneo dalla Androni-Sidermec alla Deceuninck – Quick Step
  • Daniel Martin nuova punta di diamante del team Israel Cycling: arriva dalla UAE Emirates
  • in uscita dalla Deceuninck – Quick Step anche Philippe Gilbert: andrà alla Lotto-Soudal
  • Fausto Masnada, sorpresa italiana della prima parte della stagione, ringrazia la Androni e passa al CCC Team: sarà una delle punte per i Grandi Giri
  • dopo l’incidente di gennaio 2016 non è stato più lui, purtroppo. John Degenkolb lascia la Trek-Segafredo per andare alla Lotto-Soudal

Per gli impallinati di queste cose, invece, qua sotto è possibile srotolare il thread di @laflammerouge16 (account Twitter che vi consiglio di seguire) che raccoglie tutti gli affari “chiusi”, quindi ufficiali.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.