Luca Wackermann, il bollettino medico dopo l’incidente al Giro d’Italia 2020

trauma cranico commotivo, frattura delle ossa nasali, contusioni escoriate multiple al volto e nella zona lombosacrale, contusioni al labbro superiore e all’arcata dentaria, ferite lacerocontuse al sopracciglio sinistro, alla regione mentoniera e al ginocchio destro, escoriazioni multiple agli arti superiori e inferiori e una sospetta infrazione lombosacrale

comunicato stampa team Vini Zabù – Brado – KTM

Sembra un bollettino di guerra, invece è il referto medico del Policlinico Universitario di Messina sullo stato di salute di Luca Wackermann, ciclista rhodense (AKA residente a Rho, Milano), rimasto coinvolto in un incidente che ha dell’incredibile.

Quando mancavano 800 metri al traguardo della 4° tappa del Giro d’Italia 2020, la Catania – Villafranca Tirrena, il nostro si era già rialzato perché disinteressato allo sprint finale (che, per la cronaca, ha visto prevalere Arnaud Demare al photofinish su Peter Sagan e Davide Ballerini):

in quel frangente, un elicottero delle riprese TV è sceso troppo in basso vicino al percorso, provocando uno spostamento d’aria che ha fatto volare le transenne poste ai lati della strada;

una di queste ha travolto Luca Wackermann e il suo compagno di team, Etienne Van Empel, ma è stato il milanese a riportare le conseguenze peggiori al punto che si è reso necessario un ricovero in ospedale e domani, mercoledì 7 ottobre 2020, il ciclista non ripartirà insieme al resto del gruppo.

Ci uniamo al coro di auguri di pronta guarigione che sono stati inviati allo sfortunato Luca Wackermann in queste ore.

luca wackermann
03-10-2020 Giro D’italia; Tappa 01 Monreale – Palermo; 2020, Vini Zabu Ktm; Wackermann, Luca; Palermo;

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.